Un giorno dopo l’altro

Quando non hai niente da dire, non dirlo.

Quando fatichi a leggere il circostante, meglio tacere, mantenendo un contegno, che unirsi al coro delle inutili sciocchezze.

Quando hai perso il senso dell’orientamento, meglio ritrovare la bussola.

Festina lente. Un piede dopo l’altro, un passo dopo l’altro.

E alla fine del percorso potersi dire I’m back.

Annunci

26 pensieri su “Un giorno dopo l’altro

  1. Ma cara, bentornata. state bene, tu e la nana? qui gente sparisce da un giorno all’altro e quelli che facevano il tifo si preoccupano. Per la salute, perché a tutto il resto c’è rimedio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...