Che coss’é l’amor, chiedilo al vento

Che gli aerei siano come un corso di entomologia sociale, non è novità. Ma oggi no. Oggi era diverso.

Avevo tutto. Ma proprio tutto. Il reader, la playlist con le Canzoni della manovella di Vinicio, il posto F, quello accanto al finestrino. Quello che mi permette di vedere le luci diventare puntini indistinti. Una felicità bambina.
Cantava Vecchioni che “basta anche un niente per esser felici”. Quel niente, lì e in quel momento, c’era.

Il resto, la macchina da affittare, l’hotel da trovare, la cena da inventare, erano solo un inutile rumore di fondo cui avrei pensato all’arrivo.

Poi. Poi è salita lei. Troppi anni e troppo botox. L’aria schifata di quella cui un piccione ha appena cagato su un piede. Lo sguardo sconcertato di chi, per la prima volta, mette piede su un volo low cost e scopre che non tutti vestono Gucci, profumano Chanel, e portano ai piedi Manolo Blanik. 

Guarda con insistenza lo steward convinta che le metterà il bagaglio nella cappelliera. Convinzione errata. 

Poi. Poi arriva lui. Molto giovane. Piuttosto belloccio. Espressivo come una credenza. Potrebbe essere suo figlio, ma si intuisce subito che il loro non è un rapporto genitoriale. 

Non mi scandalizzo. Ci mancherebbe. Sono anni che vedo anziani signori scorrazzare per il mondo con giovinette che potrebbero essere non già le figlie, ma, direttamente le nipoti. 

E infine arriva l’altra. Una colombiana. Sui venticinque. Talmente bella da ammutolire tutti i presenti. Ammutolisce anche lui. Lei lo guarda. Lui la guarda. Poi lui prende la mano della sua assicurazione sulla vita, la bella si accomoda, e tu abbassi gli occhi sul reader e ti concentri sulle pagine e sul Vinicio. E pensi che davvero:

Cala la luna e io non spero, l’illusione è il lusso della gioventù  

Annunci

16 pensieri su “Che coss’é l’amor, chiedilo al vento

  1. Alla mia veneranda età non capisco proprio cosa se ne faccia una di un tapino che pur giovane e belloccio ama solo “la sua assicurazione sulla vita”. Meglio soli.. tanto sei sola lo stesso così. Lasciamolo a soffrire per la cubana…

  2. Io cito LGO, e, no, non ho visto Sex&the City. Sul trio, chissà se passa qualcun* veramente gnocc* capita di essere affascinati per un attimo anche se si è sicuri delle proprie scelte. Io non riesco a provare attrazione per persone con una differenza troppo rilevante rispetto alla mia età, ma non è detto che non succeda in perfetta buona fede, perfino in presenza di partner ricchi che oggettivamente ti offrono l’esistenza.

  3. L’amore è una questione di gioventù? Anche. Specie se l’illusione si nutre dell’età e cala con il suo crescere. Molto interessante lo spaccato umano che ritrovi. A volte basta guardarsi intorno per riflettere profondamente.
    Un sorriso di bentrovata.
    ^___^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...