25 aprile

Sotto il titolo del blog campeggia una foto in bianco e nero. E’ un ponte. Ma non un ponte qualsiasi. E’ il ponte 25 Aprile di Lisbona.

Quella foto sta lì perchè mi piace, perchè mi ricorda una citta molto amata, in cui l’Uomo ed io siamo stati (parecchio) felici. Una città in cui tornare è sempre una festa.

Quella foto sta lì, però, anche perchè mi piace quel che simboleggia. Perchè i ponti, per loro natura, uniscono, anziché dividere.

Ed anche perchè simboleggia una data di libertà (per due Paesi, addirittura).

Le file di quanti nati in Italia sotto la dittatura, si stanno assottigliando. Forse è per quello che diventa più facile dimenticare.

Non facciamone, ogni volta un problema di pacificazione. In questo Paese non c’è più niente da pacificare. Al massimo ci sono memorie da rispettare. Chi è morto, nella guerra di liberazione, è morto per tutti. Anche per quelli che stavano dall’altra parte.

Perchè gli sconfitti hanno potuto sempre esprimere liberamente il loro pensiero (o perlomeno esprimerlo senza finire in galera), ma sappiamo tutti che non sarebbe valso il contrario. Quindi no, non è la stessa cosa.

E libertà è più di una parola. E’ un modo d’essere, pensare, sentire. E’ sapere che i tuoi diritti finiscono dove iniziano quelli di un altro. E pure, però, lottare, sempre per non rinunciare alle tue idee.

Libertà è sapere di poter dire che piove, che il governo è ladro e che l’opposizione è connivente senza timore di vedersi sfondare la porta di casa a calci.

Libertà è poterlo fare a stomaco pieno, fatto non trascurabile

Libertà è poter tenere un blog su internet, ed eventualmente metterci la faccia, come l’altra sera, senza nulla temere.

Libertà è poter commentare su quei blog.

Libertà è poter partire, sapendo di poter tornare senza che nessuno ti attenda con delle manette alla frontiera (a meno di aver infranto le norme del codice pensale, ma questa, ammettiamolo, è altra storia)

Libertà è poter credere in un dio, oppure non crederci.

Libertà è poter vedere un film, leggere un libro, ascoltare una canzone che piace a te. E non quella che un altro ha scelto per te.

Libertà è il fatto che qualcuno sia morto per consentire a Salvini di dire le cazzate che dice. E guardate che è dura da digerire, pensare che qualcuno sia morto per permettere a lui (e quelli come lui) di farneticare.

Libertà, però, è anche il dovere di difenderla. Da tutto e da tutti. E questo riguarda tutti e ciascuno.

Annunci

19 thoughts on “25 aprile

  1. Cantiamo e cantiamo insieme all’intera umanità,
    perché il canto è una colomba che vola per poter trovare,
    schioccando apre le ali
    per volare, per volare…
    ( da Canto libero di Victor Jara)
    Buon 25 Aprile

  2. Liberta’ e’ tutte le cose che hai detto ma soprattutto è non dimenticare. E non dimenticare significa insegnare a chi è giovane oggi quello che è stato perché quell’orrore non accada più, perché tanti giovani che per questa libertà hanno sacrificato la loro vita non siano morti invano. I morti sono tutti da rispettare ma non sono tutti uguali. C’è chi è morto per la giustizia e per la libertà è chi stando dalla parte dei nazisti. Buon 25 aprile cara Iome. Leggero’ il tuo bellissimo post a mio figlio.

  3. Libertà è poter ricordare il genocidio degli armeni e tutti i genocidi della storia senza essere aggrediti verbalmente in maniera vergognosa.
    Grazie come sempre per il tuo bel post.

  4. “L’unico titolo che invidio al Papa è quello di pontefice, cioè di creatore di ponti” (Erri De Luca)

    Ed io mi chiedo: in Italia, sarebbe stata possibile una rivoluzione dei garofani? Guardo il nostro esercito, e mi dico di no.

  5. Difficile faccenda la libertà. Si scontra sempre con un sacco di altre cose. Per me è un principio di vita. Sono consapevole della fortuna che ho ad averne molta. Non è un dettaglio. E mi piace abitare qui. Nonostante tutto.

  6. Da tanti ragionamenti che sento fare, ormai la maggior parte delle persone che mi circondano considerano la libertà un dato di fatto, un diritto acquisito e inalienabile.

    Non riesco a vederla come una cosa positiva: la libertà non si ottiene e si mantiene per sempre, si coltiva giorno per giorno e darla per scontata è un atteggiamento profondamente sbagliato.

    Grazie per questo post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...