On the bookshelf – La casa degli spiriti – Isabel Allende

Ci sono molti tipi di libri. Alcuni sono francamente brutti, altri si lasciano leggere (ma non ci sogneremmo mai di rileggerli), altri ancora ti portano via con loro, in un’altra dimensione di tempo e di spazio.

La casa degli spiriti appartiene a quest’ultima categoria.

È una storia, qualunque cosa questo significhi. Una storia che attraversa generazioni. Una storia che parla di amore, di morte, di differenze sociali.

Una storia di violenza. Come violento sa essere certo mondo sudamericano. Una storia di amore e passione. Che violenza, amore, morte e passione sono parte fondante di quel mondo. E si intersecano, in un continuum che affascina, ipnoticamente.

È una storia di donne. Donne appassionate. E coraggiose. Spesso sopraffatte dalla violenza e dalla prevaricazione maschile, ma pur tuttavia mai dome.

È una storia di personaggi stravaganti, al limite dell’esoterico, e pure assolutamente reali.

È una storia di politica, di ideali, di coraggio nel perseguirli.

È una storia di cui non intendo narrare la trama. Per chi volesse conoscerla, non sarà difficile rintracciarla in rete, per chi non avesse letto il libro, il consiglio è di limitarsi alla quarta di copertina, che la trama, questa volta, è parte integrante e fondante del libro.

Con l’augurio, a tutte, di essere eteree, ma salde, come Clara, sensuali e ribelli, come Blanca, appassionate, come Alba.

Con D’amore e ombra senz’altro il miglior romanzo della Allende che, in altre prove mi ha convinto meno assai.

Il post partecipa come sempre al venerdì del libro

IMG_0107

Annunci

39 thoughts on “On the bookshelf – La casa degli spiriti – Isabel Allende

    1. Non sei l’unica. L’ho sempre trovata abbastanza ‘ruffiana’ come scrittrice. Detto ciò sono entrambi ottimi romanzi. Ottimi romanzi tout court? Forse no. Ma nell’ottica #ioleggoperche credo che nelle prossime settimane recensirò (e non solo di venerdì) dei ‘blockbuster’ mi piace credere che la missione, con #ioleggoperche sia attrarre alla lettura lettori deboli o inesistenti. E credo che la strada passi dai blockbuster. E questo, lo è stato, lo è ed ha tutte le potenzialità per restarlo.

      1. Assolutamente, l’idea è proprio quella (per questo, per esempio, la Sveva Casati Modignani, pensando a non lettori più agées, o la scelta di Hosseini o la Avallone (e, rispetto a loro, Allende, specie questi due, tutta la vita).
        Io sto facendo la carrellata Amica geniale, che in realtà ha tutti i requisiti per essere un blockbuster. Peccato che ne stiano uscendo recensioni molto poco block, invece! 😉

  1. Bellissimo romanzo,concordo.Ho apprezzato anche Ines dell’anima mia mentre ho abbandonato senza scrupoli Ossi di seppia.Mi piace molto la tua sintesi per un romanzo che abbraccia diverse generazioni,complimenti.
    Non mi è piaciuto invece il film,nonostante il dispiego fi tante stelle del cinema.Ridicola la scena di Meryl Streep con il tavolino che balla,unico accenno a quel mondo parallelo in cui si muovono tanti personaggi della letteratura sudamericana.

  2. Come direbbe qualcuno che forse conosci ;-): “ecco, ammetto, la Allede (che ho tentato di approcciare proprio con questo libro, tra l’altro), no. M’annoia, che ti devo dire”.

    E però, con la risposta che hai dato a ‘povna, mi hai fatto venire un’idea per i prossimi venerdì.

  3. Io la Allende l’ho amata molto alle medie, in assoluto Diamore e d’ombra sopra tutti. Poi, da adulta, ho letto la trilogia della Città delle bestie e ho detto:ma anche no

  4. Non cercare scuse. Io comunque un po’ più in là. Inizio dele superiori. Mi stavo chiedendo chissà che effetto mi farebbe ora? Se mi esce un po’ di tempo ci provo. Ma era una bella storia, comunque

  5. io lo lessi tra i 15 e i 17 anni, e ne rimasi affascinata, anche se credo di non aver afferrato proprio tutto tutto. e mi chiedo anch’io quale effetto mi farebbe oggi, ad un livello diverso di consapevolezza.
    poi lessi anche D’amore e d’ombra, ma già mi convinse decisamente meno, ed Eva Luna racconta, che finii con estrema fatica. Da allora, basta Allende.

  6. ho apprezzato molto i suoi romanzi, in varie fasce d’età, ma per me (non è un romanza) il suo capolavoro è “Paula” che mi ha riportata a momenti della “malattia in famiglia” e che si sono conclusi decisa mente meglio nel mio caso.
    l’ho abbandonata quando ho incontrato Marcela Serrano sul mio cammino…

  7. Io ho molto amato questo e D’amore e ombra ma anche Eva luna e Paula, anche se in misura minore. Ho dovuto leggerne molti altri per rassegnarmi al fatto che non avrebbe più eguagliato i suoi primi libri.

  8. Potrei paragonare questo libro a una cotta adolescenziale l’ho letto, tutto d’un fiato estasiata pensando al miracolo, al Garcia marquez femmina, ad un’altro Amado, sono andata in libreria e ho comprato d’un botto d’amore e ombra ,eva luna, ritratto in seppia, Paula,persino Zorro e ho preso una dentata da cui ancora non mi sono ripresa.

    1. O forse perché ne senti a pelle quel senso di ruffianitudine di cui parlo anche in altri commenti e che, più passano gli anni, più cogli, come sostanziale insincerità. Come dicevo, nell’ambito di#ioleggoperché anche nei prossimi giorni l’idea è parlare di libri che siano blockbuster e che attirino alla lettura chi i libri li rifugge. Tralasciando alcuni aspetti (la ruffianitudine di cui sopra) in favore della fruibilità

  9. Io avevo amato molto D’amore e ombra ai tempi, poi non ho più letto altro della Allende, non so perché. Mi hai incuriosito con la tua recensione, ma purtroppo è un periodo che ho ridotto molto la lettura e devo limitarmi pochi libri sceltissimi (l’ultimo profondissimo amore, letto ormai tre anni fa credo, ma riletto recentemente per recensirlo, è stato La Vera Storia del Pirata Long John Silver di Biorn Larsson. Da allora devo ancora ritrovare un altro romanzo che mi coinvolga in maniera così totale, a tutti i livelli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...