Si potrebbe dire in quale libro un sogno è iniziato, e quale fu l’ora che lo dissolse

Potrei, sí potrei. Sono dieci, solo dieci. Una coppa del mondo, vera e propria. Con eliminatorie, ottavi, quarti, semifinali e finali. Un gioco che imperversa da un paio di settimane sui social, che ha lanciato la ‘povna è rilanciato la Pellona

Un gioco, ma anche un viaggio, nei momenti della vita.

1. Orgoglio e pregiudizio. Il primo. A 8 anni. Lo prendo dalla libreria. Mi piace la copertina. Lizzie e Darcy. Jane e Bingley. Mi instradano verso Piccole donne, ma non è la stessa cosa.
2. La zia Agatha. Integralmente. Dai dodici in poi. La mia adolescenza solitaria.
3. I sommersi e i salvati. Primo Levi. Sedici anni. Lo sognai ogni notte. Per settimane. Il male esiste. Oh, se esiste.
4. I Buddenbrook. La decadenza di una famiglia. Hanno. Tom. Tony. Gerda. Christian. Come è possibile scrivere un libro tanto perfetto.
5. Mastro-Don Gesualdo. Essere e avere. Gli ausiliari della vita. Imparare a coniugarli è difficile. Qui si narra cosa accade quando neppure ci si prova.
6. Cent’anni di solitudine. Un giorno, troverò Macondo. Oh se la troverò.
7. Delitto e castigo. Per Raskolnikov. Ma soprattutto per Sonja. A ben vedere il libro più pieno di speranza che abbia letto.
8. Harry Potter. Perché? Leggetelo…
9. Marcovaldo. Luna e Gnac. La prosa si fa poesia. Ma in realtà Calvino. Tutto e comunque.
10. Furore. John Steinbeck. ‘Vi ripeto che la banca è qualcosa più di un essere umano. È il mostro.’

E il gioco continua…

Annunci

21 pensieri su “Si potrebbe dire in quale libro un sogno è iniziato, e quale fu l’ora che lo dissolse

    • Beh, hanno fatto pessimi film di grandi capolavori, ma di certo la colpa non è dello stile, o della vis narrativa dell’autore… Harry Potter ha un’idea fortissima, è strutturato molto bene, scritto divinamente, contiene notevoli riferimenti letterari e, last but not least, una decisa consapevolezza linguistica. Il tutto condito con un senso della trama e del racconto davvero magistrali. What else?! (@Iome: ho scritto anche su HP, peraltro, se sei interessata!).

  1. tre ne lasciai a ‘povna, tre a pellona, quattro ne lascio a te, e fa dieci, capendo solo ora – gnucco che sono, e oltretutto faccialibro-renitente – che non erano i dieci libri dell’adolescenza, o pre, ma i dieci preferiti… ‘nsomma, per passare allora all’eta’ adulta: se una notte d’inverno un viaggiatore, calvino, il libro perfetto; se questo e’ un uomo, e non c’e’ un perche’. il secolo breve, perche’ chiunque nato nel secolo scorso dovrebbe leggerlo; ultimo ma non ultimo, il terzo scimpanze’, per non dimenticare che tra noi e le scimmie, come disse salvi, c’e’ di mezzo solo “e le”. no, anzi, arrivo a undici: opinioni di un clown di boll, perchè in fondo “sono un clown, e faccio raccolta di attimi”.

  2. In ordine cronologico, i 10 libri che ho più letto e riletto, fino a farne staccare le pagine, sono questi:
    1) Il giornalino di Gian Burrasca – Vamba
    2) Il diario – A. Frank
    3) Vino e Pane, Fontamara – I. Silone
    4) Se questo è un uomo – P. Levi
    5) Lettera a una professoressa – scuola di Barbiana
    6) Esperienze pastorali, L’obbedienza non è più una virtù – don L. Milani
    7) Il caso e la necessità – J. Monod
    8) Fisica generale – J. Orear
    9) Lectures on Physics – R. Feynman
    10) Gravità e spazio-tempo – J. A. Wheeler.

      • Ti manca il primo perché sei una giovinciuella! 😉 Per noi tardoni, memorabile fu il corrispondente sceneggiato a puntate, interpretato da Rita Pavone (una giovane nella parte di un ragazzo!), la cui colonna sonora fu un must per molti anni a seguire. Sulla Fisica, che ti devo dire, è il mio punto debole: mi piace tanto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...