Ma no, son proprio io, lo specchio alla mia faccia

Nelle ultime settimane per una serie di congiunture astrali che, se hanno ancora a che fare con Saturno, gli prendo a calci gli anelli, ho lavorato una media di 16 ore al giorno. Considerando che ho una serie di responsabilità materne che mi impediscono di rendermi irreperibile in certi momenti della giornata, una parte consistente di queste ore si è concentrata di notte, momento in cui, a fine lavoro ho scritto quasi tutte le bozze dei Mondiali, che quando smetti di lavorare alle tre di notte sei talmente adrenalina o che ti pare di stare sugli anelli di Saturno (sempre lui).

Insomma, ho dormito una media di tre ore per notte, per almeno un mese. Manco dopo il parto per dire. 

Chiaro é che non son proprio un fiore. Pur tuttavia, ieri all’ennesima nullafacente che con aria finto accorata mentre riempivo la sacca nuoto della nana, per riportarla a casa, cenarla, giocare con lei, metterla a nanna e poi, solo poi, rimettermi a lavorare fino alle 4, ho risposto. ‘Non ho l’aria stanca, sono stanca’ ‘eh, forse dovresti cercarti un aiuto in casa.’ Eh, cocca, forse c’è l’ho già se no saremmo sepolti dal pattume. Cocca 

Annunci

18 thoughts on “Ma no, son proprio io, lo specchio alla mia faccia

  1. Ah, come condivido e capisco. La gente che ti guarda e non si rende conto, banalmente, delle cose che fai. (E io non ho la nana, quindi da quel punto di vista posso essere più flessibile sulle ore canonicamente accettate per mangiare, per esempio. Dall’altra parte, in quanto pendolare in treno, altri orari sono imposti comunque. E l’unica cosa che puoi mandare via è il sonno, maledetto lui. Forza e coraggio, davvero!

    1. Grazie povna. Sugli orari alimentari flessibili pure noi. Nana inclusa. Che cena mai prima delle 9 la sera. Con grande sdegno di tutti. ma lei sta benone. satolla e felice. Basta abituarli all’adattamento.

      1. ok, sei patologica anche tu 😀
        scriviamo un post sullo stato catatonico del mattino prima del terzo caffè almeno?
        (comunque ho visto che fino a 5/6 riesco a stare sulla terraferma, quindi cerco di tenere quella come soglia di decenza)

  2. trovo antropologicamente affascinanti gli “animali” appassionati di morfologia e fisiognomica acquistata in kit nei discount periferici.
    “hai l’aria stanca”
    io avrei risposto:
    “sai cocca, ho passato la notte con Rocco Siffredi”
    C’è poco da fare, l’undicesimo comandamento è il più difficile da assimilare e memorizzare

    TADS

  3. Oppure potresti provare i fiori di Bach, io li ho provati e certo perché facciano effetto me ne devo scolare una media di sette boccette quindi alla fine meglio direttamente la grappa .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...