On the bookshelf – Azzurro Tenebra – Giovanni Arpino

E con questo post, che partecipa, dopo una lunga pausa, al venerdì del libro di Homemademamma, si chiude idealmente la mia storia mondiale.

Torniamo all’inizio. A quel 1974 che mi vide ancora embrione, e chi voglia trovarvi similitudini con la poca Italia che abbiamo visto in questo inizio di Mondiale (e che se fosse riuscita a proseguire sarebbe andata incontro a ben più devastanti rappresentazioni), si accomodi.

Corre l’anno 1974, e in Germania giunge la spedizione che dovrebbe rinverdire i fasti di Messico ’70. Gli eroi di quell’Italia-Germania 4-3 che son diventati un simbolo collettivo.

Quella spedizione sarà invece un disastro. sconfitti da Polonia e Argentina, dopo aver stentatamente vinto all’esordio su Haiti (ricorda qualcosa?) torniamo a casa.

Ma il libro narra qualcosa di più, E’ la cronaca di una sconfitta annunciata, di una squadra composta da atleti ormai giunti sul viale del tramonto, viziati e privi di nerbo, che cedono, nel confronto, ad avversari a loro superiori soprattutto dal punto di vista dell’entusiamo e della motivazione (e anche qui, ricorda qualcosa?)

Sullo sfondo, il calcio totale di una delle squadre più forti, e meno vincenti (perchè la dea Eupalla, largamente nominata nel libro dal Grangiuan, è una dea capricciosa), di sempre.

Con pochi tocchi, Arpino tratteggia le psicologie di calciatori, allenatori e giornalisti. Ed ecco sfilare, in questo teatrino, San Dino (Zoff), Tarcisio La Roccia (Burgnich), il Baffo (Mazzola), Fabio il geometra (Capello), il Bomber (Gigi Riva) e il Golden Boy (Rivera). C’è Giacinto (Facchetti), il puro che fa da contraltare al resto della truppa. Ci sono i giornalisti di complemento (le Jene e le BelleGioie) e fra loro il Grangiuan (Gianni Brera) e Arp (alter-ego dello stesso Arpino). E poi lo Zio (Valcareggi) e il Vecio (Bearzot), l’unico altro personaggio del libro ad essere positivo a tutto tondo.

Ed è proprio in bocca al Vecio che Arpino metterà l’epitaffio di quella compagine ‘più attori che uomini’.

Immagine

Annunci

11 thoughts on “On the bookshelf – Azzurro Tenebra – Giovanni Arpino

  1. Gioànbrerafucarlo era il mio mentore calcistico, durante tutti i Mondiali: non mi perdevo un suo articolo e riuscivo perfino a capire un po’ di calcio. Un grandissimo del giornalismo e non solo. Ricordo ancora qualche suo soprannome: Stradivialli, l’Abatino (Rivera), Rombo di tuono (Riva), il Divin Codino (Baggio).

    1. E anche Puliciclone per Paolino Pulici e il Piscinin per Franco Baresi. Un grandissimo davvero. Mica come sti perecottari. Un solo errore. Andare ospite fisso da Biscardi. Cioè sei l’immenso Brera e vai ospite da Biscardi?

  2. Un libro molto attuale vista l’attualità dei mondiali di calcio, anche se non troppo fortunati per l’Italia… non ho mai letto questo libro e, a dire il vero, è la prima volta che ne sento parlare. Mea culpa!

  3. testo molto attuale, un mondiale di calcio narrato come un romanzo epico, dove tutto è vero ma tutto è trasfigurato dalla scrittura, e dalla gran vocazione che aveva Giovanni Arpino nel raccontare storie. Sono passati molti anni da quella rovinosa Coppa del mondo di Stoccarda ‘74, quando sarebbe bastato un pareggio nella terza partita contro i polacchi per non tornare subito a casa, ma quel pareggio non ci fu. Azzurro tenebra, mio padre me lo regalò e lo lessi, ha un
    efficacissimo titolo che annuncia la tempesta sin da : «Il ricordo comincia con la cicatrice». È un modo per accostare atmosfere e memorie con e senza ferite di un calcio malato e guarito tante volte. Forse l’occasione di consigliare la lettura di uno scrittore un po’ trascurato.
    il link del mio venerdì del libro http://letturesenzatempo.blogspot.it/2014/07/venerdi-del-libro-facciamo-un-libro.html
    qui su wordpress curo un altro blog http://leggereper.wordpress.com/
    buon fine settimana
    simonetta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...