Che ci importa del mondo

Perchè mi vuoi bene. Perchè sei gelosa di me, come solo certi siciliani di inizio secolo. Perchè mi somigli, e so che non è facile. E stai capendo che non è facile. Perche quando sorridi ti illumini. Perché quando sei arrabbiata, sembri un mare in tempesta.

Perchè da quasi cinque anni ti rifiuti di addormentarti da sola. E se sono a casa, vuoi addormentarti abbracciata a me. Con buona pace della tata Lucia.

Perchè arrivi nel lettone quando ti pare. Qualche volta annunciandoti, e qualche altra no. E a noi va bene così. E a te va bene così. E che ci importa del mondo.

Perchè la notte in cui ho scoperto che mio padre sarebbe morto, non fra un giorno, non fra un’ora, ma senz’altro a breve, sono stata io a dormire abbracciata a te. E non potrai mai capire quanto mi sia servito.

Perchè sei l’unica, insieme a me, a volere un fratellino, una sorellina, un cane e un gatto. E prima poi ce la faremo, magari solo un tre su quattro, ma ce la faremo.

Perchè sei speciale, anche se dici che quella speciale sono io, anche se i biscotti, alla fine, li facciamo solo ogni tanto.

Perchè cantiamo e balliamo in cucina, e sto lavorando per farti diventare la regina del trash.

Perchè spero di ricordarmi sempre di lasciarti diventare ciò che vuoi tu, e non cio che voglio io.

 

Annunci

16 thoughts on “Che ci importa del mondo

    1. Il post era pronto già da sabato. Me l’ha messo su stamattina la programmazione automatica. Che non mi andava di metterlo proprio il giorno della festa della mamma, so’ fatta così (male, intendo). Piccoli vezzi. Quanto al lettone, come diceva la buonanima (buona sti cazzi, in realtà) ‘Me ne frego’. E’ mia figlia, è il mio letto (mio e dell’uomo, ovviamente). Se sta bene a noi, non mi pare un problema. Peraltro, le critiche si sprecano (ma io tengo duro.) E poi ha ragione la Pellona. A quindici anni, mica dormiranno con noi…

  1. Eppure questo post fa tanto festa della mamma, dall’altro lato. E anche io ho pensato a un accordo con la pellona. Benedette voi, madre così tanto madri, e per fortuna disposte a comprendere sin judicio chi madre (per scelta) non è. 🙂

    1. Odio chi dà giudizi. La nana è arrivata dopo parecchi anni di coppia (assolutamente per scelta nostra). E non ti dico quante volte mi son vista scrutare la pancia, o un minimo aumento di peso. Oltretutto, mica in famiglia. No. Emeriti sconosciuti. Senza contare che era, appunto, una scelta. Non lo fosse stata, e ci fosse stata dietro un’affannosa ricerca, comportamente come quelli rappresentano un gratuito aggravare la sofferenza.

  2. accipicchia quanto è esigente!!!: sorellina, fratellino, cane e gatto.
    però, se desidera tutto questo, deve per forza essere generosa.
    io un altro fratello non lo volevo proprio: mi bastava quello che avevo a prendersi TUTTO!
    (da adolescenti anche il mio giubbo di jeans e la bicicletta, quando LUI era dotato già di auto e vespa)

    1. Generosa, senz’altro. Purtuttavia, tieni sempre presente che lo desidera senza averne uno. L’uomo, sorella-munito, continua a sostenere che non si rende conto, nell’innocenza dei cinque anni…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...