In nome del popolo italiano

Che poi, sette anni, non sono nemmeno tanti. Concussione e prostituzione minorile. Che, passi la prima, che in certi ambienti è come aver preso la licenza media, ma la seconda… La seconda, ci rendiamo conto?

Facciamo mente locale. Parliamo di un signore, largamente sopra i settanta, che paga una diciassettenne per ottenerne favori sessuali. E non importa che lei sia sgamata. O che lui possa pensare che sia maggiorenne (non gliene  poteva fottere di meno di quanti anni avesse, siamo seri). Se a settant’anni (suonati) vuoi far sesso con una diciassettenne, sei malato. A settant’anni, ragionevolmente, anche una di 30 ti sembra giovane, e, se sei appena furbo ti baci i gomiti dalla mattina alla sera ringraziando che questa ci stia. Ma con una diciassettenne è patologia. Non pedofilia, che è un’altra cosa. Ma patologia senz’altro sì. Hai paura di invecchiare? Hai bisogno delle ragazzine per sentirti giovane tutta la vita? Senti Dorian Gray de noantri, cumenda bauscia che crede che tutto sia in vendita e tutto abbia un cartellino del prezzo attaccato su, ma non ce l’hai una famiglia, un amico, un figlio, un parente (ecco, magari non tuo fratello, possibilmente) che abbia l’onestà intellettuale di dirti che hai bisogno di essere curato? Che sei solo un vecchio satrapo, tragico ed insieme ridicolo, che mantiene un consesso di zoccole che ridono di lui da mane a sera?

Silvio B., parliamone, questa sentenza non è un’indegnità. Guarda, che t’è andata anche bene. Che, se anzichè essere Silvio B. eri il signor Antonio, bidello in pensione, oltre che con la legge avresti dovuto fare i conti con le mazzate dei vicini. E anche quando sono maggiorenni, ma hai visto, di chi ti circondi? Queste sono delle strappone, e pure nella categoria strappone, a dignità stanno messe  male.

Perchè, facciamo dei distinguo, queste non sono escort. Non fidarti di quel che ti racconta Emilio F. Queste sono delle strappone. Le escort, per carità, avranno anche la morale variabile, ma a certe schifezze non s’abbassano. Le tue strappone invece si fanno pagare come escort, ma il livello resta quello, rasoterra, per non dire sottoterra.

E Francesca P.? La tua fidanzata? Quella che grida all’indegnità? Ma una normale, con quel che è uscito da quel processo, t’avrebbe mollato una pizza in faccia e, barcollando sui tacchi, se ne sarebbe andata. E guarda che io son contro la violenza. Credimi. Ma di fronte al tuo fidanzato, settanta e passa, che va con le diciassettenni, ‘na pizza in faccia non te la leva nessuno.

Silvio B., lo vuoi un consiglio, anzichè ricorrere in appello, fa un po’ di pulizie di Pasqua nella tua vita. Che tu sei quel che sei, ma quelli che ti stanno intorno, sono pure peggio. Ed è tutto dire.

Annunci

4 pensieri su “In nome del popolo italiano

    • Una risata li seppellirà. Il problema è che mentre attendiamo la risata che seppellirà questi buffoni, loro saranno riusciti a seppellire noi. Si ride per non piangere, ma i tempi e i modi sono, ormai, quelli della tragedia

  1. prima di sparire sepolta sotto una montagna di denaro, la veronica l’aveva detto: è un uomo molto malato, aiutatelo. nessuno ci aveva fatto caso ma mi è tornato in mente quando è scoppiato tutto sto casino.
    mio marito continua a blaterare che a chi ammazza danno meno, io penso che mentre l’italia affonda lui spalpazzava una 17enne a pagamento….x la responsabilità che ha dovrebbero dargli la pena di morte

    • Si l’aveva detto, ma in quel momento non era ben chiaro quanto grave fosse la patologia. A chi ammazza danno meno? Forse. Ma spalpazzare una ragazzina che potrebbe essere non dico tua figlia, ma la figlia di tua figlia è una cosa talmente sporca e laida, che grida vendetta al cielo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...