Santo subito

È la mia metà, sebbene, nei fatti, sia più che altro il mio doppio. Io urlo, sbraito, mi incazzo, me la faccio passare, faccio mille cose. Lui è calmo, paziente, accomodante. Lui fa una cosa alla volta, io duecento tutte insieme. Lui è semplice, di una semplicità disarmante, e buono, profondamente buono. Io complicata e piena di pigne mentali, e di una stronzaggine pari solo alla mia equità (perché giusta son giusta, niente cazzi, ė forse il mio unico pregio). Siamo il sole e la luna, Marte e Venere, Gianni e Pinotto, Fantozzi e la Pina, dipendendo dai giorni. Ogni tanto gli faccio dei mazzi da panico, e litigo da sola, che con lui, non c’è verso. A volte, di rado assai, reagisce. Lo facesse lui con me (farmi il mazzo, intendo) gli mangerei in testa i giorni pari e pure quelli dispari. Lui è l’uomo, e, quando non mi fa incazzare, ammetto che dovrebbero farlo Santo subito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...