Check in

Arriva il Natale. Se penso a quello che accadeva lo scorso anno, come ora, mi sembra di riprecipitarci dentro. Sotto certi aspetti, suppongo di avere rimosso. Era l’unico modo di andare avanti e confortare gli altri. In ogni caso quel che accadde in quei giorni fu un po’ la tua festa della liberazione. La disperazione ed il dolore vero, almeno per te, almeno per me, era quello che venne prima. Il 23 dicembre l’uomo più libero del mondo, è tornato libero. Ti immagino a fare un check in da qualche parte, con l’aria sorniona, mentre mi guardi e bastava un’occhiata per capirci, che eravamo uguali in fondo. Due solitari in mezzo alla gente, sempre cortesi, sempre empatici, e tutti a crederci socievoli.

Ovunque tu sia spero ti stia divertendo. Qui è un gran casino, e, alla mia folle maniera, mi diverto anch’io…

Buon viaggio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...